Presentato il primo Master in “Comunicazione al pubblico del beneficio/rischio in medicina: diritti, doveri e responsabilità”

E’ stato presentato a Roma il nuovo Master “Comunicazione al pubblico del beneficio/rischio in medicina: diritti, doveri e responsabilità”, promosso da AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e Università La Sapienza.
Il master ha lo scopo di formare nuovi professionisti in materia di comunicazione della salute.

Il Master: durata e ammissione

Il master, diretto dal Prof. Facio Naro, ha durata annuale e inizierà verso la fine del mese di febbraio 2017. Il termine per le attività formative è previsto per gennaio 2018. Il percorso permetterà di acquisire per competenze necessarie per lavorare in ambito “comunicazione sanitaria”.

Il master è a numero chiuso, saranno difatti ammessi al massimo 14 candidati. Questi saranno scelti anche in base alla laurea pregressa, la provenienza richiesta è difatti sia per profesionnisti e laureati in materie scientifiche qualibiologia, farmacia, medicina, professioni sanitarie, sia per laureati e professionisti in materie umanistiche qualiscienze della comunicazione, psicologia, giurisprudenza.

Mediante il Master si acquisiranno 60 crediti formativi.

Il programma

L’offerta didattica prevede sia formazione scientifica che formazione in materia di comunicazione (sia tradizionale che digitale), il tutto sarà finalizzato al rapporto rischio/beneficio in materia di farmaci, dispositivi e procedure mediche.

Le lezioni si svolgeranno a Roma presso l’Università la Sapienza, Dipartimento “Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico Legali e dell’Apparato Locomotore (via Antonio Scarpa 16, Roma). Parte delle lezioni si svolgerà anche presso la sede dell’AIFA (Via del Tritone 181, Roma).

Il percorso consiste in 300 ore di lezioni frontali e 100 ore riservate alla prova finale. Il percorso si concluderà con uno stage  presso una delle aziende convenzionate tra cui AIFA. La frequenza è obbligatoria.

Sono previsti 10 moduli:
1. Concetti di Biologia applicati alla medicina
2. Patologia
3. Farmacologia
4. La regolamentazione farmaceutica
5. La gestione del rischio
6. Scienze della comunicazione
7. La comunicazione del rischio/beneficio sui media
8. Nuova tecnologie dell’informazione
9. La legislazione nella comunicazione del rischio/beneficio
10. L’organizzazione di eventi e campagne informative

Per maggiori info: www.medrisk.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *